L’Educazione alla Sostenibilità negli ultimi anni ha acquisito sempre più importanza e spazio nei programmi didattici scolastici. In un ambiente dinamico, variegato, ricco di stimoli e di esperienze dirette come quello dove si colloca la nostra cooperativa risulta facile e immediato l’approccio con l’ambiente agreste. Qui ci sono spazi dove i bambini possono muoversi, toccare e lavorare la terra, annusare e scoprire profumi diversi a seconda delle stagioni, ammirare l’orizzonte e confrontarsi con i cicli naturali. I progetti di Educazione Ambientale, modulati in base all’età degli studenti coinvolti, concordati con gli insegnanti in base al percorso didattico seguito dalla classe, formulati con linguaggio semplice e con rigore scientifico, ideati in modo che venga prediletto l’approccio giocoso e partecipativo rispetto alla lezione frontale, introducono, approfondiscono e sistemizzano concetti e temi che quotidianamente lo studente incontra, fornendogli una chiave di lettura dell’ambiente a lui vicino semplice diretta e scientificamente corretta.

I progetti sono rivolti agli studenti delle scuole primarie e secondarie e potranno essere sviluppati sia nella sede scolastica sia presso la Cooperativa.

Di seguito elenchiamo i principali percorsi didattici proposti per l’anno scolastico 2015/2016:

LE API E IL MIELE: Le api operaie, i fuchi e l’ape regina, un’organizzazione sociale efficace che offre molti spunti didattici. In questo laboratorio si propone lo studio dell’ape come insetto sociale, come produttrice di miele e marcatore ambientale, con l’osservazione diretta degli animali quando possibile e con attività di approfondimento sia degli animali sia dei loro prodotti.

LA SIEPE: La siepe come elemento fondamentale in agricoltura e in natura. La siepe oltre ad essere un confine naturale e uno spartivento efficace, rappresenta un riparo per molti animali utili in agricoltura come piccoli roditori, uccelli ed insetti. E’ poi un perfetto corridoio naturale per questi animali che possono spostarsi da una parte all’altra della campagna correndo nascosti tra la vegetazione. In questo progetto si propone l’osservazione diretta di una siepe presente in azienda e successivamente verranno svolte delle attività di approfondimento sull’ecologia della siepe: catene alimentari, conservazione della biodiversità, cicli biogeochimici.

LA CAMPAGNA IN CITTA’: I bambini che crescono in aree cittadine molto spesso hanno poche occasioni di contatto con ambienti di campagna o comunque naturali e seminaturali. Il progetto propone agli studenti un viaggio nella filiera alimentare: dalla terra allo scaffale del supermercato, capire e vivere il rapporto tra città e campagna, vedere i flussi di materia ed energia che transitano tra queste due realtà, le filiere e la sostenibilità ambientale di questo rapporto.

IL GIARDINO DELLE FARFALLE: Dal bruco alla farfalla, dall’orto delle piante nutrici ai fiori nettarini, un percorso di scoperte ed emozioni. A seconda della stagione, e per ogni ciclo di studio, sarà possibile piantare bulbi e piante nel giardino e fare direttamente osservazioni di bruchi e farfalle.

ORTO IN CONDOTTA: Alcune scuole hanno degli spazi verdi non utilizzati che potrebbero essere destinati all’allestimento di un orto didattico e anche se la scuola fosse priva di questi spazi i bambini possono costruire un piccolo orto in classe, seguendo la stagionalità delle colture, seguendo la crescita delle piante dal seme al frutto e prendendosi cura delle piantine stesse e perché no mangiando alla fine anche il prodotto di tanta fatica. Questo percorso didattico può essere affrontato in più incontri durante l’intero anno scolastico.

LA CARTA: laboratorio sulla fabbricazione di fogli di carta. Partendo dalla carta che i bambini considerano da buttare, si seguiranno tutte le fasi, dal macero, al setaccio alla fase di arricchimento e asciugatura per arrivare ad avere dei fogli veri dove scrivere.

LE MANGIAOTIE: questo percorso, che si può approfondire durante tutto l’anno scolastico, è particolarmente adatto per la stagione invernale poiché si costruiscono delle mangiatoie per gli uccelli ricche di semi per aiutarli a passare la stagione rigida. Sistemate a scuola, attaccate alla finestra dell’aula o a un albero in giardino costituiscono anche un utile strumento per l’osservazione diretta degli animali attirati dal cibo.

Quest’anno abbiamo ospitato con risultati molto positivi due progetti di alternanza scuola lavoro per gli studenti della scuola secondaria e stiamo già avviando dei nuovi percorsi per il prossimo anno scolastico che prevedono sia sia lezioni teoriche sia esercitazioni pratiche e manuali